Master II livello A.A. 2019-2020
Ri-Organizzazione e Lean Management in P.A. e Sanità

MARIOL

Master universitari 2 livello
P.A.
4
€ 10.000,00
premessa
Il processo di riforma della Pubblica Amministrazione, avviato a partire dai primi anni ’90 in Italia, con l’obiettivo di rinnovare la PA, continua ad investire il pubblico impiego, toccando temi di cruciale importanza come i servizi pubblici, la dirigenza e l’Anticorruzione. In particolare, la legge 7 agosto 2015, n. 124, interviene in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche investendo diverse aree: “Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicita' e trasparenza”, “Riorganizzazione dell'amministrazione dello Stato”, “Promozione della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro nelle amministrazioni pubbliche”; “Riordino della disciplina del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche”. Le Pubbliche Amministrazioni hanno sempre più bisogno di procedere nel processo di “riorganizzazione” e di “semplificazione” di processi e procedure, con l’obiettivo di aiutare gli utenti interni ed esterni a comprenderne la sequenzialità, ma anche di associare attività, fasi e azioni alle specifiche responsabilità organizzative. Tra le metodologie che trovano maggior favore in ambito pubblico è possibile parlare di Lean Management e di Businnes Process Reengineering (BPR), approcci manageriale per la gestione del cambiamento organizzativo basato sulla logica per processi, con lo scopo di migliorare le prestazioni di alcuni processi critici. La logica per processi si presta ad interventi molto ampi di sviluppo organizzativo, essendo sostanzialmente un modello di rappresentazione del funzionamento dell’organizzazione, finalizzato all'individuazione degli interventi più efficaci per il miglioramento della stessa, all’aumento dell’efficienza quali quantitativa dei servizi e delle prestazioni erogate all’utenza; miglioramento dei processi, con conseguenze sia sulla qualità del contenuto e delle condizioni di lavoro, sia sulla soddisfazione del personale; riduzione del numero delle procedure e quindi del tempo medio di durata dei processi, con snellimento del funzionamento interno e aumento della customer satisfaction; possibili politiche di razionalizzazione della spesa pubblica.
direzione e coordinamento
Pierfrancesco Zecca

Direttore scientifico

Angelo Rosa

Coordinatore scientifico

struttura del corso

La durata del Master è di 1.500 ore, così ripartite:

  • Attività didattica frontale: 360 ore
  • Attività di studio guidato e individuale: 790 ore
  • Project Work – Tirocinio: 350 ore
programma

I contenuti del percorso sono così sintetizzabili:

  • I processi di cambiamento e le tendenze in atto nella PA
  • Il management Pubblico
  • Governance e Controllo all’interno della PA
  • Profili fiscali e contabili alla luce delle recenti novità legislative
  • La digitalizzazione nella PA
  • Tutela della privacy nei processi di digitalizzazione
  • Il mercato del lavoro e i servizi per il lavoro, diritto della previdenza e assistenza pubblica e privata
  • Le politiche del lavoro, gestione e sviluppo delle risorse umane
  • Controversie sul lavoro e azioni correttive (arbitrato, processo del lavoro, dismissione dei diritti dei lavoratori)
  • Prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza
  • La cultura organizzativa e i modelli organizzativi
  • Implementazioni di sistemi di MBO
  • L’applicazione dei modelli di Performance management3 con le rispettive indicazioni ANAC
  • Modelli di trasparenza e i reati contro la pubblica amministrazione

totale 1500 ore
destinatari

Il Master è rivolto a manager, dipendenti e amministratori pubblici, consulenti e liberi professionisti, brillanti neo-laureati che vogliono aumentare il proprio bagaglio di conoscenze per contribuire efficacemente ai processi di governo e di innovazione delle moderne aziende pubbliche.

L’ammissione al Master è subordinata al conseguimento di una laurea di II livello o titolo di studio estero equipollente, in discipline economiche, tecnico-scientifiche e quantitative, giuridiche, umanistiche e socio-politiche. Possono partecipare alla selezione anche coloro che sono candidati a conseguire il titolo di studio richiesto, a condizioni che conseguano tale titolo entro la sessione straordinaria dell’A.A. 2017-2018 (marzo 2019). Tali candidati saranno ammessi con riserva e potranno perfezionare l’iscrizione al Master solo successivamente al conseguimento del titol

crediti formaitivi
Il Master consente l’acquisizione di 60 CFU (Crediti Formativi Universitari).
L’acquisizione del titolo di Master consente l’iscrizione al II anno della Laurea Magistrale in Economia presso l’Università LUM Jean Monnet.
frequenza
La frequenza è obbligatoria nella misura di almeno il 70% delle lezioni.
contatti
Email: postgraduate@lum.it
Tel.: 080 6978224; 080 6978204
Fax.: 080 4577950
informazioni aggiuntive

È prevista una riduzione del 10% per i laureati dell’Università LUM Jean Monnet.
Il Master è finanziabile con il programma di borse di studio “Pass Laureati” della Regione Puglia.
È stata sottoscritta tra Lum School of Management e Deutsche Bank una convenzione per il finanziamento a copertura della quota di iscrizione del Master.
Con Decreto Ministeriale 29 aprile 2016 n. 288 , “Spesa massima corsi di istruzione per le Università non statali di cui all’art. 15, comma 1, lettera e) del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917”, il Ministero dell’Università ha reso noti gli importi detraibili da indicare nelle dichiarazioni 730 o nel Modello UNICO. La spesa massima riferita agli studenti iscritti ai master di primo e secondo livello è pari a € 1.800.

borse di studio inps
moduli di iscrizione
sedi di svolgimento
Trani | Marzo 2020
Termine iscrizioni
marzo 2020
Inizio lezioni
marzo 2020
Fine lezioni
gennaio 2021

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sul mondo della formazione manageriale

NEWS