Master II livello A.A. 2019-2020
Art & Design Management

MADEM

Master universitari 2 livello
Imprese
1
€ 8.000,00
premessa
Il settore culturale e creativo giocherà un ruolo sempre più importante nel panorama economico ed occupazionale italiano. Per questa ragione si rende necessario formare professionisti che siano in grado di gestire e sviluppare in una logica sostenibile ed innovativa le imprese che operano nell’industria culturale e creativa. In questa prospettiva il Master in Arts & Design Management si propone come un percorso di alta formazione volto a formare professionisti che sappiano governare le dinamiche di crescita delle imprese culturali, che sappiano applicare i principi e strumenti del design, ed siano in grado di costruire partnership innovative tra il mondo dell’arte e del design ed i settori industriali tradizionali.
direzione e coordinamento
Giovanni Schiuma

Direttore scientifico

Alessandra Ricciardelli

Coordinatore scientifico

struttura del corso

Il Master in Arts & Design Management (MADEM) è un programma nazionale di alta formazione rivolto a laureati in discipline umanistiche ed economico-gestionali e a professionisti che lavorano o intendono lavorare per organizzazioni operanti in ambito artistico, creativo e culturale (es. musei, teatri, festival, fondazioni, imprese ed organizzazioni profit e no-profit, enti pubblici). Il Master, nello specifico, si pone come obiettivo quello di sviluppare competenze e conoscenze tecnico-specialistiche, soft-skills e di leadership per chi ambisce a ricoprire posizioni di maggiore responsabilità o a lavorare come consulente o imprenditore nelle filiere delle arti, della cultura e della creatività, nonché interessato a sviluppare collaborazioni ed interazioni tra tali filiere ed i business tradizionali in una logica di potenziamento della capacità innovativa e stimolo a nuova imprenditorialità.

In tal senso, la finalità del Master è quella di analizzare e sviluppare, in un confronto multidisciplinare, specialistico ed integrato, modelli, tecniche, approcci e strumenti gestionali business-oriented – oltre a linee guida di adozione – a supporto dell’innovazione delle “arts organisations” nonché alla creazione ed allo sviluppo di collaborazioni tra filiere creative, artistiche e culturali e mondo business capaci di rispondere alle crescenti esigenze di formazione e know-how che attualmente manifestano amministratori pubblici, imprenditori, manager e professionisti operanti o interessati ad operare in tali settori.

Particolare attenzione sarà fornita al miglioramento dell’uso del capitale tangibile ed intellettuale, al miglioramento dei processi di acquisizione e trasferimento di know-how specialistico e trasversale, all’identificazione ed alla gestione dei fattori abilitanti la crescita della capacità innovativa e la crescita personale e professionale delle risorse umane, al marketing ed all’orientamento al mercato, alla gestione dei progetti e delle risorse economico-finanziarie, al ruolo ed agli impatti della digitalizzazione, alla opportunità di funding e fundraising al fine del miglioramento delle prestazioni organizzative e degli impatti generati a livello socio-culturale, occupazionale e territoriale dalle arts organisations.

I partecipanti saranno impegnati in percorsi di apprendimento per:

  • sviluppare conoscenze tecnico-specialistiche di matrice economico-gestionale negli ambiti culturali, artistici e culturali;
  • creare e gestire collaborazioni e partnership tra filiere dell’arte, della cultura, del design e della creatività e business tradizionali ed emergenti ;
  • sviluppare ed utilizzare metodi e tecniche al fine di supportare la capacità innovativa di imprese ed organizzazioni;
  • sviluppare linee guida che possano supportare professionisti ed imprenditori attuali e potenziali nella definizione e nell’attuazione di strategie ed azioni gestionali delle loro organizzazioni in un’ottica di orientamento all’innovazione ed al miglioramento della qualità dei servizi;
  • identificare le leve su cui agire per supportare ed incentivare azioni e comportamenti innovativi
programma

Il Master si compone di 12 moduli formativi quali:

  • Introduzione all’Arts & Design Management
  • Gestione strategica degli enti e delle organizzazioni profit e no-profit delle filiere artistico-creative e culturali
  • Fondamenti di metodologie quantitative per gli enti e le organizzazioni profit e no-profit delle filiere artistico-creative e culturali (Basic accounting, cost & performance management)
  • Organizzazione e gestione e sviluppo delle risorse umane
  • Market research, marketing e CRM
  • Arts & Digital Media
  • Design Thinking
  • Business Model Innovation, creative entrepreneurship e business planning, creative partnerships
  • Funding e fundraising
  • Project management
  • Arts law
  • Comunicazione in the arts

Il curriculum formativo del Master prevede un numero di ore destinate alla didattica e ad attività di approfondimento formativo complessivamente pari a 1.500, così strutturate:

  • 360 ore di lezioni
  • 790 ore per attività di approfondimento formativo, quali:
  • 590 ore di studio e discussione
  • 200 ore per esercitazioni e seminari, laboratori di approfondimento, ecc.
  • 350 ore di project work

Per ciascun partecipante al Master sarà prevista, all’interno delle ore di didattica, l’organizzazione di un project work formativo professionalizzante presso l’Amministrazione di appartenenza o presso altra Amministrazione.

Il project work darà origine alla tesi finale di Master.

Le lezioni del Master si svolgeranno fuori dall’orario di lavoro, in formula week-end (venerdì pomeriggio e sabato mattina).


totale 1500 ore
destinatari

Il Master si rivolge a coloro che sono interessati ad operare professionalmente ed in una prospettiva economico-gestionale nel settore dell’arte, della cultura, della creatività e più in generale interessati ad agire in una logica di motori e catalizzatori di innovazione, anche in filiere tradizionali, nonché a coloro che desiderano ambire a ruoli di responsabilità nella gestione e nella valorizzazione del patrimonio artistico-culturale, come:

  • esperti di management legata ad iniziative culturali;
  • esperti nell’ organizzazione di eventi e mostre;
  • curatori museali o manager presso fondazioni, compagnie, associazioni ed imprese culturali;
  • professionisti a supporto delle aziende private, for profit e/o non- profit, pubbliche amministrazioni
faculty

I docenti del master provengono dalla LUM School of Management e da altre prestigiose Università nazionali. Ad essi si affiancano consulenti, professionisti e manager pubblici accreditati nel settore e portatori di conoscenze ed esperienze innovative e altamente specialistiche.

crediti formaitivi
Il Master consente l’acquisizione di 60 CFU (Crediti Formativi Universitari).
L’acquisizione del titolo di Master consente l’iscrizione al II anno della Laurea Magistrale in Economia presso l’Università LUM Jean Monnet.
frequenza
La frequenza è obbligatoria nella misura di almeno il 70% delle lezioni.
contatti
Email: postgraduate@lum.it
Tel.: 080 6978224; 080 6978204
Fax.: 080 4577950
informazioni aggiuntive

È prevista una riduzione del 10% per i laureati dell’Università LUM Jean Monnet.
È stata sottoscritta tra Lum School of Management e Deutsche Bank una convenzione per il finanziamento a copertura della quota di iscrizione del Master.
Con Decreto Ministeriale 29 aprile 2016 n. 288 , “Spesa massima corsi di istruzione per le Università non statali di cui all’art. 15, comma 1, lettera e) del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917”, il Ministero dell’Università ha reso noti gli importi detraibili da indicare nelle dichiarazioni 730 o nel Modello UNICO. La spesa massima riferita agli studenti iscritti ai master di primo e secondo livello è pari a € 1.800.

sedi di svolgimento
Milano | Marzo 2020
Termine iscrizioni
marzo 2020
Inizio lezioni
marzo 2020
Fine lezioni
gennaio 2021

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sul mondo della formazione manageriale

NEWS